Soppressata

From:  5,75

Specialità importante dell’arte norcina martinese, la Soppressata è ottenuta con carni di suini allevati localmente, al bisogno regionale; è preparata con cura artigianale tramandata dall’antica tradizione.

Svuota
Categoria:
AFFUMICATURA A LEGNA
LEGATURA E SALAGIONE A MANO
SENZA AROMI AGGIUNTI
PRODOTTO STAGIONATO 90 – 120 gg

Preparazione

Preparata con cura artigianale, è ottenuta da carni scelte, tagliate a punta di coltello. Il vino cotto amalgama le carni e, dopo un primo periodo di stagionatura, la leggera affumicatura naturale ne esalta le proprietà organolettiche e ne garantisce la conservazione. La soppressata viene poi sottoposta ad un ulteriore periodo di maturazione (anticamente veniva pressata fra due lastre di pietra, procedimento da cui deriva il nome), che le conferisce la consistenza ed il sapore unico dei salumi tipici locali.
I nostri salumi vengono realizzati a mano, in maniera completamente artigianale e senza l’aggiunta di aromi.

Note di piacere

Aspetto: La pelle ha tinta ambrata e la carne, color rosso intenso, è screziata di bianco grasso.
Profumo: Caratterizzato dalla leggera affumicatura.
Sapore: In bocca convivono in una raffinata armonia, la dolcezza della carne e il profumo di affumicato, caratteristiche che conferiscono sapidità al boccone.

A tavola

Temperatura: Per favorire la piena manifestazione delle proprietà organolettiche (colore, profumo e sapore), servire la Soppressata a temperatura ambiente.
Come tagliarlo: Tagliare, con un coltello sottile, ben affilato e senza denti, le fette oblique con un angolo di 45 gradi rispetto alla lunghezza del salume. Le fette lisce e regolari devono avere lo spessore di un grano di pepe.
Come abbinarlo: Una delizia da concedersi in ogni momento. Perfetta su una fetta di pane casereccio.

Dettagli del prodotto

Stagionatura: La soppressata ha un periodo di stagionatura di 90 – 120 gg.
Conservazione: Conservare il prodotto a temperatura ambiente, non coprirlo con pellicola o fogli di alluminio.