Gnummareddi

From:  9,00

Gli gnummareddi (o turcineddi) sono involtini di interiora (fegato, polmone e rognone) stretti all’interno del budello dell’agnello arricchito da foglie tagliate piccole di prezzemolo. Conosciuto come uno dei prodotti tipici pugliesi, viene cucinato tradizionalmente alla brace.

Svuota
Categoria:
Gnumareddi, turcinelli, interiora di carne

Curiosità

Gli Gnummareddi sono preparazioni tipiche della cultura pugliese legate all’antica tradizione Greca e Mesopotamia. Sono involtini di interiora di agnello avvolte all’interno dal budello con foglie di prezzemolo. Sugosi e dal sapore deciso quando cotti alla griglia, possono essere composti da fegato, polmone e rognone.
La quantità suggerita per porzione è di 8-10 gnummareddi che corrispondono a 150-200 grammi circa.

A tavola

Come prepararli: Secondo tradizione gli gnummareddi devono essere cotti alla brace con rami di fragno o ulivo e foglie d’alloro. Secondo la ricetta di Locorotondo (BA), i gnummereddi soffocati si preparano attraverso una lunga cottura in umido di 4-5 ore con olio, acqua, scorzette di pecorino, alloro, pomodoro, sedano e cipolla.
Alla brace
: 7/10 minuti circa per lato
In padella
: 15/20 minuti circa

Dettagli del prodotto

Ingredienti: frattaglie di agnello: budello, fegato, polmone e rognone.
Confezionamento: Gli gnomareddi vengono confezionati in contenitori per alimenti e ricoperti con pellicola trasparente per salvaguardarne la freschezza e le proprietà organolettiche.
Conservazione: Tutti i prodotti vengono venduti appena fatti. Nonostante ciò è preferibile conservare la confezione sigillata in frigo per un periodo non superiore ai 3-4 giorni.