I veri gnummareddi pugliesi

Gnummareddi-O-Torcinelli

I veri gnummareddi pugliesi sono involtini a base di interiora di agnello. Il nome deriva dal latino glomus, glomeris da cui l’antico gnomerru cioè “gomitoletto”.

Gli gnummareddi sono un prodotto diffuso in tutte le regione del sud Italia.

Esistono, però, varie ricette discendenti da diverse tradizioni.

Vi raccontiamo queste e cerchiamo di spiegarti perchè gli gnummareddi della tradizione martinese e della Valle D’Itria sono sicuramente una delle varietà più buone e dal sapore unico.

Gli gnummareddi sono originari della Puglia?

Sono un prodotto tipico del sud Italia. Gli gnummareddi sono una specialità alimentare tipica, con numerose varianti nel nome e nella ricetta, della tradizione pugliese, lucana, irpina, molisana, abruzzese, ciociara e calabrese.

Sono anche noti, secondo il luogo d’origine, come turcinelli, mugliatielli, mazzarelle, abbuoti, abbticchie, mboti, marretti, mugnatielli, mazzacorde o mbujacati.

Non si sa se l’origine sia strettamente pugliese, quel che è certo, però, è che sia un prodotto della tradizione “povera” contadina e che gli gnummareddi sono molto diffusi in Puglia e nelle macellerie pugliesi.

Cosa sono gli gnummareddi salentini? (i torcinelli pugliesi)

Gli gnummareddi pugliesi presentano delle differenze a seconda delle zone in cui si mangiano.

Possiamo distinguere gli gnummareddi/torcinelli foggiani da quelli della Valle D’Itria e del Salento:

  • nel nord della Puglia, quindi, nella zona di Foggia, gli Gnummareddi vengono conditi con formaggio, sale, pepe e prezzemolo;
  • nel sud, la ricetta prevede solo l’utilizzo di frattaglie, rete e budello di agnello, senza alcun condimento. Questo permette di esaltare il sapore vero: forte ed autentico.

La tradizione lucana: è possibile trovare gli gnummareddi anche in Basilicata?

Gli gnummareddi sono un prodotto tipico non solo della tradizione pugliesi, ma anche della tradizione lucana e la ricetta richiama molto quella “condita” della zona nord della Puglia e del foggiano. 

Il procedimento è simile e anch’esse vengono condite con formaggio, sale, pepe e prezzemolo.

Gli gnummareddi pugliesi della Valle d’Itria: tradizione e originalità

Gli gnummareddi pugliesi della Valle D’Itria si caratterizzano per essere piccoli e teneri, molto facili da cucinare e dal sapore intenso e deciso.

A questo prodotto della tradizione si affiancano anche i marretti (cazzmarr).

Qual’è la differenza tra i marretti e gli gnummareddi pugliesi?

marretto-pugliese
marretto-pugliese

Il marretto è una variante dello gnummareddo in quanto è costituito da interiora di agnello ed è condito con formaggio, sale, pepe e prezzemolo.

La differenza tra i due prodotti è che, mentre lo gnummareddo ha la grandezza di un dito “mignolo”, il marretto è grande come un pugno chiuso.

Entrambi i prodotti sono incredibilmente buoni, quando cotti alla griglia. 

Non ti resta che acquistarli sulla nostra macelleria online e iniziare a leccarti i baffi!

Prova i nostri gnummareddi

Prova anche i nostri marretti

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *